Recensioni

martedì 1 marzo 2016

Recensione del libro di poesie "Passaggi riflessi" di Anna Maria Benone




Buongiorno cari lettori, oggi voglio recensirvi un libro di poesie che ho letto con moltissimo piacere. Qui ve ne avevo parlato nella mia presentazione.






SINOSSI
PASSAGGI RIFLESSI


….Passaggi riflessi, passaggi di noi, riflessi in onde parallele di vite che si incontrano per sfiorarsi e riconoscersi in esperienze necessarie al vivere.

Dalla sofferenza alla gioia, dalla gioia alla sofferenza, un susseguirsi di emozioni in una poesia che parola dopo parola si denuda in liberi versi: i riflessi dell'anima.




RECENSIONE:


PENSIERI LIBERI

Nel tuo pensiero
non più io sono.
Nel mio pensiero
non più ti ritrovo.
Pensieri liberi
da vortici ossessivi...
Il salice piangente
ora sorride.



Le poesie di Anna Maria Benone rappresentano uno specchio nitido sul quale si riflette la realtà, i cui contenuti diventano semplici, sciogliendo la complessità del presente.
I contenuti della poetica dell'autrice si incentrano sulle riflessioni sui rapporti umani, sui vissuti, sui ricordi, sulle esperienze oniriche.
La poesia dalla quale è stato tratto il titolo del libro “Passaggi riflessi” diviene simbolo della liberazione dal dolore, da quel dolore che attanaglia nella quotidianità e da cui si fugge ricercando altri luoghi ed altri tempi.
Ed è proprio il poeta colui che detiene il potere di rifuggire dal dolore e dalla solitudine, lasciando scorrere liberi i pensieri e le interpretazioni della realtà, le riflessioni e le esperienze di vita.
Il sussurro sommesso del poeta si fa voce roca e profonda che incita alla riflessione sulle esperienze vissute, sulle emozioni provate e non esternate.



IL POETA

Non interpretate mia ciò che scrivo
non collocate mai
realtà di voi
in voi
in me
in un noi.

Quando scrivo
sono in un non spazio
di un non tempo...

lì mi ritrovo
nel mio tangibile tempo

lì mi accoglie il sussurro dell'emozione

lì la punta del mio inchiostro
compone.




Nel profondo divario tra sogni e realtà si dipana una poetica fluida e lineare, sintetica ed essenziale, che nel suono delle parole ritrova il peso vibrante dei suoni e del loro profondo significato.
Non vi sono parole superflue, frasi altisonanti o inutili giochi semantici.
Ogni parola è lì dove dev'essere, ogni riflessione e lì pronta a sgorgare fuori in un mare impetuoso di pensieri.
Dal tema dominante dei ricordi nasce il protendere verso il futuro ove i ricordi del tempo e dello spazio vissuti possano collocarsi in una nuova prospettiva attraverso il mutamento e il divenire.
Da questa tensione continua verso il mutamento nasce una poetica profonda ed affascinante che nella sua sinteticità induce a profonde riflessioni.

Consiglio la lettura del libro di poesie di Anna Maria Benone “Passaggi riflessi” agli amanti della poesia e a tutti coloro che vogliono trascorrere qualche momento di pura riflessione sulla vita e sui ricordi, sui vissuti, sulle speranze e sul futuro. 


Buona lettura!



Luce







 



10 commenti:

  1. Complimenti Luce, hai fatto una recensione bellissima! E' un piacere leggerla :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sei gentilissima come sempre :)

      Elimina
  2. grazie di cuore per questa splendida recensione :)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te <3 Sono contenta che ti sia piaciuta!

      Elimina
  3. Sembra un libro molto bello complimenti Luce mi hai fatto venire voglia di leggerlo
    Un saluto -Buon pomeriggio, migliore continuazione di settimana ma soprattutto ottimo mese di Marzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti sia venuta la voglia di leggerlo :) Buona continuazione di settimana anche a te e buon mese ;)

      Elimina
  4. Una recensione veramente molto bella. Complimenti è meravigliosa.

    RispondiElimina
  5. Molto interessante questo libro di poesie. La tua recensione Luce è molto poetica e profonda! Complimenti ^_^

    RispondiElimina