Recensioni

lunedì 8 maggio 2017

Segnalazioni dagli autori






Autore: Francesca Angelinelli
Genere: Urban Fantasy/Fantasy orientale
Pagine: 520
Prezzo: ebook: 3,99 / cartaceo 12,60 €
Editore: Genesis publishing
Data di uscita: 30/01/2016

 

Trama: Minami è una giovane e promettente pasticcera, che sceglie di trasferirsi a Tokyo per crescere professionalmente. Ma la vita nella capitale si rivela fin da subito più avventurosa di ogni sua aspettativa. Le giornate di Minami non saranno scandite solo dalla preparazione di deliziose cupcake al cioccolato, ma anche dalla caccia al demone che perpetrando riti occulti sacrifica giovani donne che come lei hanno il poteri di interagire con gli spiriti. Affianco a Minami, per riportare l’equilibrio nel mondo degli spiriti, vi sarà uno shinigami ribelle e innamorato, totalmente incurante delle regole poste dal signore dell’aldilà.

Tra avventure al limite dell’impossibile, sentimenti improvvisi, sacrifici crudeli e nuove amicizie, Minami scoprirà che nulla accade per caso e che l’Amore è l’unica forza in grado di sconfiggere il Male.

L’autrice: Vive nella provincia di Varese con suo marito e tre cani. Sin dall’infanzia ama leggere e inventare storie fantastiche. Durante gli anni dell’università si avvicina alla scrittura in modo più professionale, seguendo corsi di scrittura creativa, e dal 2007 inizia la sua avventura nel mondo dell’editoria. Da sempre appassionata di estremo oriente e di Giappone in particolare, ama i manga e gli anime, i film wuxia e la letteratura classica giapponese. Si avvicina al fantasy fin da giovanissima con i romanzi di Marion Zimmer Bradley e, quando approccia il suo primo romanzo, decide di coniugare la passione per l’oriente e quella per la narrativa fantastica iniziando un percorso che la porterà ad esplorare diversi aspetti della mitologia e del folklore orientale.

Contatti:

 
 
 


Titolo: Senza nome e senza gloria
Autore: Luca Cozzi
Editore: Edizioni della Goccia
Pagine: 256
Prezzo: 12,00 €
Data di pubblicazione: novembre 2016




Un romanzo d’azione e d’avventura ad alta tensione che, tra suspense, misteri, tradimenti e intrighi internazionali, coinvolge irresistibilmente il lettore dalla prima all’ultima pagina.
Incaricato dall’FBI di recuperare un importante congegno militare trafugato da un centro ricerche della Nasa, Luke McDowell sa che non può fidarsi di nessuno. L’ennesima missione senza copertura lo porta in Sudamerica, sulle tracce di una pericolosa organizzazione criminale. Tra intrighi, misteri e tradimenti la missione diventa ben presto qualcosa di molto personale. Il nemico vuole colpire al cuore e Luke capisce che è tornato il momento di infrangere le regole…



Luca Cozzi, 49 anni, è nato a Genova dove ha vissuto fino a sei anni fa quando si è trasferito nella splendida campagna ricca di vigneti del basso Piemonte, vicino a Gavi dove vive attualmente.
Appassionato di storia della Seconda Guerra Mondiale. Il genere di lettura prediletto va dall'avventura all'action-thriller. I lunghi viaggi per l'Europa e l'America sono la base di partenza di Senza nome e senza gloria, il suo romanzo d'esordio.
Nel 1999 ha partecipato al 6° Premio Europeo di Letteratura con un racconto breve (La leggenda di Goccia di Luna) che la giuria, pur non premiandolo, lo ha ritenuto particolarmente meritevole ed originale.
A febbraio di quest’anno ha pubblicato il racconto “L’alpino che giocava ai dadi”.
A settembre, insieme con lo scrittore Gianluigi Repetto, ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo “Tre racconti e una leggenda”.
Gestisce un blog dedicato ai libri, alla scrittura e agli autori italiani esordienti e collabora con alcune testate giornalistiche locali.
https://lucacozziblog.wordpress.com
 
Sarà presto disponibile in tutte le migliori librerie indipendenti. Per ulteriori informazioni potete visitare le pagine dedicate al romanzo:




 
Titolo: Pocofuturo
Autore: Sergio Beducci
Editore: Antonio Tombolini Editore
Collana: Officina Marziani
Genere: Raccolta
Pagine: 70
Disponibilità del formato: Ebook
Prezzo: 1.99 €




Sinossi

Pocofuturo è composto da quattordici racconti, brevi e meno brevi. Ritratti di adolescenti messi di fronte alla malattia, alla sofferenza o semplicemente refrattari a uniformarsi alle regole che qualcuno ha deciso per loro. Vite di giovani e meno giovani presi tra solitudine e incapacità di immaginare per sé o per il mondo un futuro credibile o anche solo accettabile.
Il titolo alla raccolta, Pocofuturo, è stato scelto perché in qualche modo il futuro si è contratto, ha perso di significato, è scivolato verso un futuro prossimo, un presente dilatato, atemporale. Pochi sogni, nessun ideale da realizzare: ognuno chiuso nel proprio angusto mondo, spesso intriso di rimpianto, di rancore.

Le uniche figure che conservano umanità, capacità di emozionarsi, energia vitale, sembrano essere i giovani marginali, le ragazze in fuga, i bambini che anche di fronte alla morte sono capaci di reagire, affrontandola.
Così, tra le pieghe di un’esistenza che sembra cristallizzata nell’inerzia e nell’apatia, può apparire d’improvviso una possibilità nuova, una speranza, persino l’amore.
Un libro pieno di gatti con nomi strani, di cani che si chiamano Platone, ma anche di adolescenti che del filosofo e della sua allegoria della caverna, sono affascinati.
Un racconto presenta un identico inizio per uno svolgimento e un finale completamente diverso, quasi fosse l’uno la cover o il remix dell’altro, come si usa tra i musicisti e i dj.





Titolo: Il segno della tempesta
Autore: Francesca Noto
Genere: fantasy romance
Target: young adult 13/18 anni
Editore: Astro edizioni Srls
Collana: Fantasy romance
Pagine: 352
Prezzo: 14,90 euro


SINOSSI: 

Lea Schneider ha un dono, o forse una maledizione. Riesce a percepire con impressionante chiarezza le emozioni altrui. È sempre stato un fardello complicato da gestire, in grado di trasformare la sua adolescenza in un inferno. Anni dopo, le sue capacità tornano a manifestarsi con forza. In preda a strani sogni premonitori, Lea decide di fuggire verso la regione più selvaggia della Florida, dove è stata concepita vent’anni prima.
Ciò che non sa è che quel viaggio ‒ come il suo dono ‒ fa parte di un disegno più grande. Chi è Sven, il ragazzo senza un passato e dotato di capacità ben più potenti delle sue? Nuove forze scoprono le carte di una partita antica, di cui i due giovani sono il fulcro.
Lea e Sven si troveranno nel mezzo del conflitto tra i Waerne, antichi guardiani della nostra realtà, e i Fjandar, asserviti a esseri che di questo universo non fanno parte, ma che diverse volte hanno interferito con le sue sorti. Mentre un portale tra i mondi rischia di essere profanato, Lea dovrà trovare il coraggio di guardarsi dentro e affrontare le proprie paure.
Intanto, Ragnarök, il crepuscolo del mondo, si avvicina.

 
L'AUTRICE:

Francesca Noto, classe 1977, nata e cresciuta a Roma, città dove tutt’ora vive con il marito e le due figlie, si è laureata a 22 anni in lettere antiche con indirizzo archeologico, ma subito dopo ha abbandonato le sue velleità da Lara Croft per diventare giornalista e traduttrice di romanzi e riviste. Appassionata di heroic fantasy, scherma medievale, equitazione, giochi di ruolo e videogiochi fin da bambina, è stata caporedattrice del magazine Pokémon Mania nonché docente di game design allo IED di Roma. Il suo lavoro e i suoi interessi l’hanno spesso condotta all’estero, in particolare negli Stati Uniti, paese a cui è molto legata. Il segno della tempesta, concepito nel periodo dell’università, abbandonato e ripreso più volte e poi concluso in tempi più recenti, è il suo romanzo d’esordio. 





 Buone letture!


Luce





 


4 commenti: